Vai al contenuto principale
+31 (0) 20 888 5115Prova gratuita
Hand holding cybersecurity lock and shield icon
Sicurezza

Le 10 principali tendenze e previsioni sulla sicurezza informatica per il 2024

Da Verena Cooper
11 minuti di lettura

Iscriviti

NewsletterFeed RSS

Condividi

Mentre andiamo verso il 2024, il regno della cybersicurezza è in bilico sull'orlo di cambiamenti trasformativi. Le minacce informatiche non solo aumentano di frequenza, ma diventano anche più sofisticate, sfidando i paradigmi di sicurezza tradizionali. In questo panorama digitale in rapida evoluzione, comprendere le tendenze future è una questione di lungimiranza e una necessità di preparazione.

Questo articolo si propone di svelare le 10 principali tendenze e previsioni in materia di cybersicurezza per il prossimo anno, offrendo approfondimenti su come tecnologie come Splashtop si stanno allineando a questi cambiamenti per rafforzare le nostre difese digitali. Dall'ascesa dell'IA nella cybersicurezza alla crescente importanza della sicurezza mobile, ci immergeremo in profondità in ciò che il futuro riserva a questo settore critico.

Tendenza 1: maggiore attenzione all'intelligenza artificiale e all'apprendimento automatico nella sicurezza informatica

Nel 2024, l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico (ML) sono destinati a svolgere un ruolo più critico nella sicurezza informatica. Le capacità avanzate di analisi dei dati dell'AI sono sempre più utilizzate per identificare e prevedere le minacce informatiche, migliorando i sistemi di rilevamento precoce. Gli algoritmi di ML si stanno evolvendo per riconoscere e rispondere meglio alle nuove minacce, migliorando le misure difensive nel tempo. Nel 2024 si prevede che gli algoritmi di intelligenza artificiale forniranno un'analisi delle minacce in tempo reale, consentendo risposte più rapide e precise agli incidenti informatici. L'intelligenza artificiale probabilmente progredirà per adattare e aggiornare autonomamente i protocolli di sicurezza informatica, riducendo la dipendenza dagli aggiornamenti manuali.

Potremmo anche assistere alla nascita di bot dedicati alla sicurezza basati sull'intelligenza artificiale, programmati per identificare e neutralizzare autonomamente le minacce informatiche, rendendo la sicurezza di rete più proattiva e meno reattiva. Questi sviluppi indicano un passaggio a sistemi di cybersicurezza più intelligenti e autonomi, guidati dai progressi dell'IA e del ML.

Tendenza 2: crescente importanza della sicurezza IoT

In vista del 2024, l'Internet delle cose (IoT) continua a crescere in modo esponenziale, creando interconnessioni tra un numero di dispositivi in costante aumento. Questa espansione, tuttavia, porta con sé una serie di sfide per la sicurezza. La diversità e l'ubiquità dei dispositivi IoT li rendono bersagli interessanti per i cyberattacchi e la loro natura interconnessa può portare a vulnerabilità diffuse.

Nel 2024, l'obiettivo principale sarà migliorare la sicurezza dell'IoT attraverso vari strumenti. Un progresso significativo è previsto nello sviluppo di protocolli di sicurezza più solidi e standardizzati per i dispositivi IoT. Ciò potrebbe includere standard di crittografia universali e certificazioni di sicurezza obbligatorie per i nuovi dispositivi. Un'altra area di miglioramento potrebbe essere l'integrazione di algoritmi AI e ML nei sistemi IoT. Queste tecnologie possono monitorare gli schemi insoliti indicativi di una violazione, consentendo una risposta più rapida alle minacce.

Inoltre, è probabile che venga posta maggiore enfasi sull'educazione degli utenti alla sicurezza dell'IoT. Quando gli utenti saranno più consapevoli dei potenziali rischi e di quali siano le procedure ottimali, la sicurezza generale delle reti IoT migliorerà. Infine, potremmo assistere a un aumento dell'uso della tecnologia blockchain per decentralizzare e proteggere le reti IoT, rendendole meno vulnerabili agli attacchi che colpiscono i sistemi centralizzati. Nel complesso, questi progressi fanno pensare a un ecosistema IoT più sicuro e resiliente nel 2024.

Tendenza 3: espansione del lavoro a distanza e implicazioni per la sicurezza informatica

La diffusione del lavoro a distanza, fenomeno che ha acquisito un notevole incremento, continuerà a delineare il panorama professionale nel 2024. Questo cambiamento richiede una maggiore attenzione alla cybersicurezza, in particolare per quanto riguarda la sicurezza dell'accesso remoto agli ambienti di lavoro. Splashtop emerge come attore chiave in questo scenario, offrendo solide soluzioni di accesso remoto che soddisfano le esigenze di sicurezza di questo modello di lavoro in evoluzione.

Le soluzioni di Splashtop sono progettate per garantire un accesso sicuro e senza interruzioni alle risorse organizzative, indipendentemente dalla posizione dell'utente. Un aspetto fondamentale dell'offerta di Splashtop è la forte enfasi posta sulla crittografia e sui metodi di autenticazione avanzati. Queste caratteristiche sono fondamentali per proteggere dagli accessi non autorizzati e dalle minacce informatiche che sono sempre più diffuse negli ambienti di lavoro remoti.

Inoltre, la capacità di Splashtop di fornire una connessione sicura su diverse reti, mantenendo prestazioni alte e facilità d'uso, lo rende uno strumento indispensabile per le aziende che si adattano al lavoro da remoto. Questo garantisce la continuità operativa e un ambiente digitale sicuro, che è fondamentale di fronte alle crescenti minacce informatiche associate all'accesso remoto. Nel 2024, soluzioni come Splashtop, che rafforzano il quadro di cybersicurezza per il lavoro da remoto, diventeranno sempre più significative, evidenziando la loro importanza in un'epoca di lavoro digitalmente connesso.

Tendenza 4: l'ascesa dell'informatica quantistica e il suo impatto sulla sicurezza informatica

L'informatica quantistica, un settore in rapida ascesa nel 2024, sta rivoluzionando il modo in cui pensiamo all'elaborazione dei dati e alla risoluzione dei problemi. A differenza dell'informatica classica, che utilizza bit rappresentati da 0 o 1, l'informatica quantistica utilizza i qubit. I qubit possono esistere in più stati contemporaneamente, grazie alla sovrapposizione quantistica. Questo permette ai computer quantistici di elaborare grandi quantità di dati a velocità senza precedenti, risolvendo problemi complessi molto più velocemente dei computer tradizionali.

Il progresso dell'informatica quantistica presenta sia opportunità che sfide per la cybersicurezza. Da un lato, la sua immensa potenza di elaborazione offre il potenziale per rafforzare le misure di sicurezza informatica. L'informatica quantistica può migliorare i metodi di crittografia, sviluppare algoritmi più sofisticati per rilevare le minacce informatiche e gestire in modo efficiente operazioni sicure su larga scala.

D'altro canto, l'informatica quantistica rappresenta una minaccia significativa per gli attuali protocolli di sicurezza informatica. La sua capacità di rompere rapidamente i metodi di crittografia tradizionali, come RSA ed ECC, potrebbe rendere vulnerabili molti sistemi di sicurezza esistenti. Questa vulnerabilità evidenzia l'urgente necessità di sviluppare tecniche di crittografia resistenti ai quanti, un campo noto come crittografia post-quantistica.

Mentre ci avviciniamo al 2024, il panorama della cybersicurezza dovrà evolversi rapidamente per sfruttare i vantaggi e mitigare i rischi connessi all'informatica quantistica. Ciò include l'aggiornamento degli attuali metodi di crittografia e la preparazione dei sistemi al fine di resistere alle capacità avanzate delle tecnologie quantistiche.

Tendenza 5: evoluzione degli attacchi di phishing

Gli attacchi di phishing sono da tempo una minaccia persistente nel mondo della cybersecurity e nel 2024 continuano a evolversi in termini di sofisticazione ed efficacia. I moderni attacchi di phishing sono diventati abili nell'aggirare le misure di sicurezza tradizionali, utilizzando tattiche più personalizzate e tecnicamente avanzate per ingannare gli utenti. Di fronte a questi attacchi di phishing avanzati, sistemi di autenticazione solidi sono fondamentali per migliorare la sicurezza.

A tal proposito, soluzioni come Foxpass svolgono un ruolo fondamentale. Foxpass può rafforzare le difese contro il phishing implementando sistemi di autenticazione a più fattori (MFA). L'MFA richiede agli utenti di indicare due o più fattori di verifica per accedere a una risorsa, rendendo molto più difficile per gli aggressori ottenere un accesso non autorizzato, anche se hanno ingannato un utente per fargli rivelare una serie di credenziali. Inoltre, il ruolo di Foxpass può estendersi alla gestione dei privilegi di accesso, assicurando che gli utenti abbiano l'accesso minimo necessario per svolgere i loro compiti. Questo principio del minimo privilegio può limitare i danni potenziali causati da credenziali compromesse. La capacità di Foxpass di integrarsi con i sistemi esistenti e di offrire registri di accesso dettagliati fornisce un ulteriore livello di sicurezza. Monitorando e analizzando i modelli di accesso, può aiutare a identificare le attività insolite che potrebbero indicare una violazione causata dal phishing. Poiché le tecniche di phishing continuano ad evolversi, l'importanza di incorporare soluzioni di autenticazione avanzate come Foxpass diventa sempre più fondamentale per salvaguardare sistemi e dati.

Tendenza 6: maggiore attenzione alla sicurezza dei dispositivi mobili

Nel 2024, poiché i dispositivi mobili diventano sempre più parte integrante della vita personale e professionale, l'attenzione alla loro sicurezza si è intensificata. La maggiore dipendenza dai dispositivi mobili per varie attività, tra cui il lavoro a distanza, le transazioni finanziarie e le comunicazioni personali, li rende bersagli interessanti per le minacce informatiche. Questo scenario sottolinea la necessità di soluzioni di sicurezza mobile solide.

Splashtop ha risposto a questa crescente esigenza offrendo soluzioni di accesso sicuro per dispositivi mobili. La sua piattaforma è progettata per fornire un accesso remoto sicuro e senza interruzioni da dispositivi mobili a computer o reti. Le caratteristiche principali includono protocolli di crittografia forti, che assicurano che i dati trasmessi tra i dispositivi rimangano protetti da intercettazioni o accessi non autorizzati. Inoltre, le soluzioni mobili di Splashtop incorporano funzioni di autenticazione a più fattori e di registrazione delle sessioni, migliorando ulteriormente la sicurezza. Queste funzioni sono fondamentali per prevenire gli accessi non autorizzati e monitorare qualsiasi attività sospetta che possa verificarsi durante una sessione remota.

Inoltre, grazie all'attenzione di Splashtop per le interfacce di facile utilizzo, il miglioramento della sicurezza non va a discapito della praticità. Gli utenti possono accedere in tutta sicurezza ai loro ambienti di lavoro o personali dai loro dispositivi mobili senza dover affrontare complesse procedure di sicurezza. Con l'aumento dell'utilizzo dei dispositivi mobili, il ruolo di soluzioni come Splashtop nel fornire un accesso mobile sicuro diventa sempre più vitale. La loro capacità di coniugare sicurezza di alto livello e facilità d'uso li rende protagonisti nell'affrontare le sfide della sicurezza mobile nel 2024.

Tendenza 7: Zero Trust security

Il concetto di Zero Trust security ha acquisito uno slancio significativo nel 2023, trasformandosi da un approccio di nicchia a un aspetto fondamentale della strategia di cybersecurity. Il concetto di Zero Trust si basa sul principio "mai fidarsi, sempre verificare". A differenza dei modelli di sicurezza tradizionali che si concentrano sulla protezione del perimetro, Zero Trust parte dal presupposto che le minacce possono esistere sia all'esterno che all'interno della rete.

In un modello Zero Trust, qualsiasi richiesta di accesso, indipendentemente dalla provenienza o dalla rete in cui si trova, viene trattata come una potenziale minaccia. Ciò richiede una rigorosa verifica dell'identità, severi controlli di accesso e un monitoraggio continuo delle attività di rete. L'implementazione dello Zero Trust comporta un approccio completo che comprende vari aspetti della cybersecurity, tra cui l'autenticazione degli utenti, la sicurezza degli endpoint e l'accesso con il minor numero di privilegi.

Uno dei vantaggi principali di Zero Trust è la sua efficacia nel mitigare i rischi posti dalle minacce interne e dal movimento laterale degli aggressori all'interno di una rete. Con la crescente adozione da parte delle organizzazioni di servizi cloud e di modelli di lavoro a distanza, l'importanza della Zero Trust security diventa sempre più evidente, in quanto offre un approccio flessibile e adattivo alla sicurezza di ambienti IT diversi e distribuiti.

Il passaggio a un framework Zero Trust nel 2024 rappresenta un cambio di paradigma nella cybersecurity, incentrato sulla verifica continua e su diritti di accesso minimi per ridurre le vulnerabilità e migliorare la sicurezza generale della rete.

Tendenza 8: carenza di competenze e formazione in materia di cybersicurezza

Nel 2024, il settore della cybersecurity si trova a dover affrontare ancora una sfida importante: la carenza di competenze. Man mano che le minacce informatiche diventano sempre più sofisticate, la richiesta di professionisti della sicurezza informatica qualificati aumenta. Tuttavia, c'è una notevole carenza di persone dotate delle competenze e delle conoscenze necessarie per combattere efficacemente queste minacce in continua evoluzione. Questo divario mette a rischio non solo le singole organizzazioni, ma anche l'infrastruttura informatica globale.

Per affrontare questo problema, sono state intraprese diverse iniziative. Le istituzioni scolastiche stanno ampliando i loro programmi di studio sulla cybersecurity, offrendo lauree e certificazioni specializzate progettate per dotare gli studenti delle più recenti conoscenze e competenze in materia di difesa informatica. Questi programmi si concentrano sempre di più sulla formazione pratica, preparando gli studenti alle sfide del mondo reale che dovranno affrontare nel campo della cybersecurity.

Inoltre, lo sviluppo professionale e l'apprendimento continuo stanno diventando parte integrante di un percorso professionale nel campo della cybersicurezza. Le organizzazioni e gli enti del settore offrono vari programmi di formazione, workshop e seminari per aiutare i professionisti del settore a tenersi aggiornati su tendenze, strumenti e tecniche di cybersecurity più recenti. Questi programmi sono spesso personalizzati per coprire aspetti specifici della cybersecurity, come la sicurezza di rete, l'intelligence delle minacce o la risposta agli incidenti.

Inoltre, si sta ponendo sempre più attenzione alle partnership tra pubblico e privato nell'ambito dell'educazione alla cybersicurezza. Le aziende collaborano con gli istituti di istruzione per sviluppare programmi di formazione direttamente allineati alle esigenze del settore. Queste partnership non sono vantaggiose solo per gli studenti, che acquisiscono competenze rilevanti e aggiornate, ma anche per il settore, che ha accesso a una forza lavoro meglio preparata ad affrontare le sfide informatiche attuali e future. Mentre ci avviciniamo al 2024, queste iniziative educative e formative giocano un ruolo cruciale nel ridurre il divario di competenze in materia di cybersicurezza, portando in ultima analisi a un ecosistema digitale più solido e resiliente.

Tendenza 9: blockchain e sicurezza informatica

Man mano che ci avviciniamo al 2024, la tecnologia delle blockchain viene sempre più riconosciuta per il suo potenziale nel migliorare in modo significativo le misure di cybersicurezza. La blockchain, nella sua essenza, è una tecnologia decentralizzata nota per le sue caratteristiche di sicurezza intrinseche come l'immutabilità, la trasparenza e la resistenza alla manomissione. Queste caratteristiche la rendono un'opzione interessante per garantire le transazioni digitali e proteggere i dati dalle minacce informatiche.

Uno dei modi principali in cui la blockchain sta migliorando la sicurezza informatica è la sua capacità di prevenire la manomissione dei dati. Una volta che i dati vengono registrati su una blockchain, non possono essere alterati senza il consenso della rete, rendendo quasi impossibile la manipolazione da parte degli hacker. Questa caratteristica è particolarmente utile per proteggere i dati sensibili, come le informazioni sull'identità personale, le transazioni finanziarie e i dati delle infrastrutture critiche. La blockchain viene utilizzata anche per creare sistemi di gestione dell'identità più sicuri e decentralizzati. Memorizzando i dati di identità su una blockchain, gli individui e le organizzazioni possono avere un maggiore controllo su chi accede alle loro informazioni, riducendo il rischio di furti di identità e frodi.

Per quanto riguarda il resto dell'anno 2024, si prevede che la blockchain rivestirà un ruolo più integrante nella protezione dei dispositivi Internet of Things (IoT). L'integrazione della blockchain nelle reti IoT consente a ogni dispositivo di operare come un nodo sicuro e indipendente, rendendo l'intera rete più resistente agli attacchi che di solito sfruttano le debolezze della sicurezza centralizzata. Inoltre, si prevede che gli smart contract basati sulla blockchain saranno sempre più utilizzati per automatizzare e proteggere gli accordi digitali. Questi contratti auto-esecutivi possono migliorare la sicurezza di varie transazioni online, garantendo la conformità e riducendo il rischio di violazioni.

In sintesi, nel 2024, con la continua evoluzione della tecnologia blockchain, si prevede che il suo ruolo nella cybersecurity si espanderà, offrendo soluzioni innovative per proteggere i dati digitali, gestire le identità e proteggere le reti IoT, fortificando così il panorama digitale contro le minacce informatiche in evoluzione.

Tendenza 10: l'assicurazione per la sicurezza informatica sta diventando di uso comune

Nel 2024, l'assicurazione per la cybersicurezza è diventata una componente mainstream delle strategie di gestione del rischio aziendale. Con l'aumento della complessità e della frequenza delle minacce informatiche, le organizzazioni si rivolgono sempre più spesso all'assicurazione per la sicurezza informatica per mitigare i rischi finanziari associati alle violazioni dei dati e agli attacchi informatici. Tuttavia, il costo di questa assicurazione è influenzato in modo significativo dalla posizione dell'organizzazione in materia di sicurezza informatica.

L'utilizzo di soluzioni di cybersecurity consolidate come Splashtop può avere un impatto diretto sulla riduzione dei costi assicurativi per la cybersecurity. Le soluzioni di accesso remoto sicuro di Splashtop migliorano la difesa di un'organizzazione contro le minacce informatiche, in particolare negli scenari di lavoro a distanza. Implementando una solida crittografia, l'autenticazione a più fattori e registri di accesso completi, Splashtop rafforza l'infrastruttura di sicurezza, riducendo le probabilità di successo degli attacchi informatici. Gli assicuratori spesso valutano il livello di rischio di un'organizzazione in base alle sue misure di sicurezza; di conseguenza, disporre di difese solide può portare a premi assicurativi più favorevoli.

Inoltre, l'integrazione di soluzioni come Splashtop dimostra agli assicuratori che un'organizzazione è proattiva in materia di sicurezza informatica. Questo atteggiamento proattivo è spesso considerato positivamente dai fornitori di assicurazioni, in quanto suggerisce un profilo di rischio più basso. In sostanza, investendo in soluzioni di cybersecurity affidabili, le organizzazioni non solo migliorano la loro sicurezza, ma si posizionano anche su costi assicurativi per la cybersecurity potenzialmente più bassi, riflettendo il loro impegno in pratiche di gestione del rischio efficaci.

Prova Splashtop gratis

Dopo aver esplorato le principali tendenze e previsioni in materia di cybersecurity per il 2024, risulta evidente che il panorama digitale si sta evolvendo rapidamente, portando nuove sfide e rendendo necessarie difese più forti. Una soluzione decisiva a tali sfide consiste in Splashtop, che offre funzionalità di accesso remoto sicure e solide, fondamentali nel mondo interconnesso di oggi.

Vuoi dare una svolta alla tua organizzazione in termini di cybersicurezza? Prova la potenza e l'affidabilità di Splashtop in prima persona. Avrai la possibilità di scoprire come Splashtop può integrarsi perfettamente nella tua strategia di cybersecurity, garantendoti una maggiore sicurezza e tranquillità di fronte alle crescenti minacce digitali.

Non aspettare che si verifichi una violazione. Impegnati attivamente per salvaguardare i tuoi dati e le tue risorse digitali. Iscriviti oggi stesso e prova Splashtop gratuitamente.

Splashtop's SEO Manager Verena Cooper.
Verena Cooper
Verena è un International SEO Manager di Splashtop. Amante della tecnologia e della sicurezza informatica, è una fedele utilizzatrice delle soluzioni di accesso remoto di Splashtop.
Prova gratuita

Contenuti correlati

Supporto remoto del Help Desk e IT

Superare gli svantaggi del supporto remoto con Splashtop

Ulteriori informazioni
Informazioni dettagliate sull'accesso remoto

Che cos'è l'accesso non supervisionata e i suoi casi d'uso?

Informazioni dettagliate sull'accesso remoto

Sbloccare il desktop remoto su Chromebook con Splashtop

Supporto remoto del Help Desk e IT

Accesso remoto non supervisionato: migliora la tua efficienza

Visualizza tutti i blog
Scopri le ultime notizie su Splashtop
AICPA SOC icon
  • Conformità
  • Informativa sulla privacy
  • Condizioni d'uso
Copyright ©2024 Splashtop Inc. Tutti i diritti riservati. Tutti i prezzi indicati non includono le tasse applicabili.