Il lavoro ibrido è morto, lunga vita al lavoro flessibile

Il lavoro ibrido doveva essere una soluzione temporanea per il periodo della pandemia. Il futuro del lavoro è saldamente radicato nel lavoro flessibile. Continua a leggere per saperne di più. 

Ufficio casalingo, bar, ufficio tradizionale... il luogo in cui lavoriamo conta meno che mai. Questo è il sentimento espresso sia dai knowledge worker che dai team esecutivi. I knowledge worker erano soliti affrontare un compromesso: ottenere un equilibrio tra lavoro e vita privata lavorando da remoto o far avanzare la propria carriera lavorando in ufficio. Quel compromesso, ormai, è totalmente fuori luogo. Secondo un sondaggio condotto da Pew Research nel gennaio 2022 sulla forza lavoro degli adulti negli Stati Uniti, il 72% degli impiegati che lavorano a distanza afferma che il lavoro da casa non ha influenzato la loro capacità di ottenere un avanzamento di carriera.

I team esecutivi, vedendo grandi opportunità per ridurre i costi operativi e ottenere maggiore produttività dai loro dipendenti, hanno anche fatto piani che eliminano il "vecchio" modello di lavoro ibrido. REI ha recentemente costruito la propria sede aziendale che sta già tentando di vendere.

Nel frattempo, Zillow sta autorizzando un modello operativo basato sul lavoro svolto da qualsiasi luogo. Gli accordi di lavoro ibridi che mescolano lavoro in remoto e di persona sono l'approccio sbagliato, ha affermato Meghan Reibstein, vicepresidente della gestione dei progetti e del lavoro flessibile di Zillow, in un'intervista con Inc. Magazine. Zillow ha ora una politica di lavoro flessibile che consente ai dipendenti di entrare in ufficio o lavorare da remoto, come preferiscono. Possono spostarsi, se vogliono, e cercare ciò che è meglio per il loro equilibrio tra lavoro e vita privata. Reibstein afferma che ciò ha determinato un notevole aumento di candidature lavorative.

In conclusione: il lavoro è lavoro, ovunque venga svolto.

Il lavoro ibrido arriva al 2021, quindi il lavoro flessibile rappresenta il futuro

Nell'ultimo anno, abbiamo appreso da molti dei nostri clienti che la frase "lavoro ibrido" è ormai obsoleta. Lo consideravano uno stato temporaneo di una disposizione mista lavoro da casa + ufficio durante la pandemia. Tuttavia, ritengono che il futuro del lavoro sia saldamente radicato nel lavoro distribuito o flessibile.

Questo profondo cambiamento non riguarda solo un diverso approccio al lavoro a distanza. È un sostanziale ripensamento sul modo in cui svolgiamo gli affari, sul modo in cui lavoriamo e su come impariamo. Un movimento globale che interessa ogni settore, fa parte di conversazioni e innovazioni più ampie sul futuro del lavoro. Infatti, abbiamo sentito chiaramente i clienti di Splashtop affermare che a loro non piace la parola "ibrido". Hanno sempre visto il lavoro ibrido come uno stato temporaneo. Andando avanti, ritengono che il lavoro debba essere flessibile. Anche loro vogliono abbandonare il gergo, il lavoro è lavoro.

Splashtop vede il cambiamento in atto anche nel settore dell'istruzione, nelle scuole che vanno dal livello secondario a quello universitario. Il 92% degli studenti vorrebbe avere accesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7 ai computer del campus per continuare l'apprendimento , secondo la pubblicazione The State of Education di Splashtop. Inoltre, il 90% degli intervistati ritiene che ogni studente dovrebbe avere la capacità di imparare da casa indipendentemente dalla larghezza di banda o dal tipo di computer.

La società di reclutamento Robert Half ha persino proposto alle organizzazioni di assumere un Responsabile del lavoro a distanza (CRWO), ossia una figura responsabile dell'esperienza completa del dipendente per quanto riguarda il lavoro a distanza o flessibile.

Le sfide per trasformare il lavoro flessibile in una consuetudine

C'è ancora del lavoro da fare per creare ambienti di lavoro e di apprendimento completamente flessibili. Le istituzioni educative devono rendersi conto che il 63% degli studenti non ha accesso ai computer a casa. Invece, ricorre all'utilizzo di Chromebook, iPad o altri tablet. Questi studenti necessitano di tecnologie che consentano loro di lavorare a prescindere dal dispositivo in uso. E se si verificano dei problemi, devono essere pienamente supportati dagli help desk IT su tali dispositivi.

La sfida bring your own device ("porta il tuo dispositivo", BYOD) esiste anche per le aziende. Infatti, sostenere il lavoro flessibile nel mondo degli affari comporta diverse sfide aggiuntive. In primo luogo, il sondaggio Pew Research ha mostrato che il 60% dei lavoratori remoti si sentono meno connessi ai propri colleghi. Questo dato statistico dovrebbe servire da monito, considerando le Grandi dimissioni che hanno avuto inizio nel 2021 e che proseguono ancora oggi.

Il Microsoft Annual Work Trend Index Report per il 2021, basato su un sondaggio condotto su più di 30.000 lavoratori globali, ha messo in evidenza che il 41% degli intervistati pensava di licenziarsi o di cambiare professione. Figuriamoci quanto sia più alto questo numero tra i lavoratori a distanza che si sentono isolati dai colleghi di lavoro. BBC Worklife ha sottolineato questo problema in un recente articolo intitolato Why Workers Might Eventually Reject Hybrid Work (Perché i lavoratori potrebbero rifiutare il lavoro ibrido). "Nell'immediato, gli esperti suggeriscono che i datori di lavoro devono monitorare la percezione che i lavoratori hanno del modello di lavoro ibrido", si legge nell'articolo.

La necessità di risolvere rapidamente queste sfide è il motivo per cui entrano in gioco gli strumenti di accesso remoto. Le organizzazioni stanno reinventando il loro approccio al lavoro a distanza e stanno cercando di aggiornare le loro tecnologie per renderlo più semplice e sicuro. Stanno adottando nuove tecnologie, come la realtà aumentata (AR), per renderlo più efficiente, utile e innovativo. In questo modo, vogliono rendere il lavoro e l'apprendimento più accessibili ed equi.

Impiegati e studenti daranno la priorità all'accesso remoto nella scelta del lavoro, nell'istruzione, nella formazione, nelle riunioni, nelle collaborazioni e nell'innovazione.

In che modo l'accesso remoto favorisce il lavoro flessibile

L'accesso remoto garantisce agli utenti remoti l'accesso alle risorse informatiche a scuola o in ufficio, od ovunque stiano svolgendo il loro lavoro. Molti lavoratori remoti non sono in grado di accedere a tutte le applicazioni software e ai file di cui hanno bisogno per svolgere il loro lavoro in remoto, secondo uno studio di O2 Business su ciò che determina la produttività e la crescita. Di solito, questo è dovuto al fatto che i dispositivi personali non possono eseguire le stesse applicazioni che possono essere eseguite sul computer di casa (software di editing video, programmi CAD, strumenti di progettazione grafica, ecc.)

Con Splashtop, puoi offrire ai tuoi utenti un accesso remoto sicuro e il controllo sui computer della scuola o dell'ufficio da qualsiasi luogo, mentre utilizzano qualsiasi dispositivo, compresi i loro dispositivi personali. Splashtop offre un'esperienza di persona così veloce, semplice e sicura, che è come se ci si trovasse davanti al computer dell'ufficio. Ecco alcune caratteristiche fondamentali in termini di prestazioni:

  • Streaming 4k con velocità fino a 60 fotogrammi al secondo
  • Streaming iMac Pro Retina 5k a bassa latenza
  • Impostazioni configurabili per prestazioni ottimali
  • Motore di codifica/decodifica ottimizzato che sfrutta l'ultima accelerazione di AMD e NVIDIA

Le organizzazioni che hanno adottato una strategia BYOD (bring your own device) vogliono scegliere un approccio a piattaforma singola. Ciò consente agli utenti di passare senza problemi da dispositivi mobili a desktop e laptop. Una moderna soluzione di accesso remoto come Splashtop fornisce anche un supporto remoto completo per il BYOD. Ciò significa che gli help desk possono supportare gli utenti remoti che affrontano problemi tecnici sia sui dispositivi rilasciati dalla scuola/azienda che sui loro dispositivi personali, con qualsiasi sistema operativo (incluso Linux).

Il nocciolo della questione

Le organizzazioni che riconoscono i benefici del lavoro flessibile e remoto probabilmente supereranno gli altri concorrenti nel 2022. Il futuro del lavoro e dell'istruzione dipende dal coinvolgimento dei dipendenti e degli studenti. Per farla breve, non è importante soltanto approfittare degli ovvi vantaggi del lavoro a distanza, ma anche impegnarsi a fondo per rendere la flessibilità il fulcro delle esperienze di lavoro e di apprendimento.

Vuoi adottare un ambiente di lavoro o di apprendimento flessibile?

Visita la nostra pagina dei prodotti per scoprire quale soluzione è più adatta a te e alla tua organizzazione.


Contenuto correlato

Banner di prova gratuito nella parte inferiore del blog