In evidenza all'IBC 2022: in che modo le tecnologie a distanza possono contribuire alla velocità e all'efficienza della produzione in tempo reale e della post-produzione

Splashtop è stato tra gli espositori all'IBC di Amsterdam. Continua a leggere per scoprire le considerazioni più importanti dei principali leader di pensiero sull'intersezione tra contenuti, intrattenimento e tecnologia.

L'International Broadcasting Convention (IBC) di Amsterdam ha appena chiuso i battenti dopo 4 giorni di networking e spunti di riflessione. Splashtop faceva parte dei 1250 espositori che hanno partecipato all'evento in cui sono state presentate tecnologie innovative e lanciati nuovi prodotti.

Nel corso dell'evento, il team di Splashtop ha avuto la possibilità di accogliere molti dei 10.000 visitatori che hanno affollato gli 11 padiglioni del RAI di Amsterdam e di parlare con alcuni dei leader di pensiero con cui si è discusso del futuro dei media e dell'intrattenimento, con dibattiti sulle sfide più importanti e con l'esplorazione delle ultime tendenze e tecnologie.

Tra i relatori che si sono avvicendati sul palco, insieme a molti altri marchi di spicco, c'erano i rappresentanti di Warner Bros, Discovery, SKY, Google, Sony Pictures Entertainment, Paramount, Disney e AWS, che hanno condiviso le loro ultime riflessioni e opinioni sul futuro dei media.

Gli esperti si sono confrontati sui principali fattori che stanno influenzando il settore, come l'interruzione delle catene di approvvigionamento, l'aumento delle minacce informatiche, la rapida adozione di nuove tecnologie nonché la scarsità di talenti specializzati e di componenti. Peter White, CEO di IABM (l'associazione internazionale dei fornitori di servizi radiotelevisivi e media) ha sottolineato come il cambiamento delle abitudini di visione e la pressione sulle finanze dei telespettatori stiano alimentando il passaggio a modelli di business AVOD e, di conseguenza, investimenti più consistenti per la produzione di contenuti.

I contenuti e la UX stanno spianando la strada per il futuro

In occasione delle numerose sessioni che si sono tenute quest'anno, la maggior parte dei leader di pensiero si è concentrata sull'importanza di migliorare l'esperienza dell'utente per stimolare e fidelizzare gli spettatori."La fruizione costante di contenuti su più dispositivi porta alla necessità di esperienze miste ottimizzate" ha dichiarato Dana Filip-Crandal - EVP e COO di Sky Germania - durante il suo intervento sulle audaci mosse di trasformazione.
Inoltre, secondo le sue affermazioni, "Non solo gli spettatori si aspettano di ricevere il giusto tipo di contenuto, ma si aspettano anche che venga distribuito senza problemi su tutti i media".

In un contesto in cui l'importanza dei contenuti locali aumenta sempre di più e gli investimenti per le produzioni originali internazionali sono destinati a crescere in modo significativo, le emittenti e gli operatori di streaming si trovano ad affrontare il problema di valorizzare la loro UX, introducendo nuove funzionalità come il fitness e il gaming (SKY), ampliando la digitalizzazione (KPN) e investendo in piattaforme basate su software.

Marie Fenner, SVP Analytics di Piano Software, ha anche sottolineato l'importanza di investire in contenuti e dati per sviluppare e incrementare le entrate. "Ogni anno, le grandi aziende di streaming spendono tra i 2 e i 20 miliardi di dollari per la produzione di contenuti, eppure si ritrovano a dover gestire in media il 40% di "dormienti", che prima o poi andranno ad aumentare il loro tasso di abbandono."

La capacità di adattarsi ai rapidi cambiamenti di comportamento dei consumatori è una delle sfide più grandi che la catena di produzione dei contenuti deve affrontare: le emittenti e le case di produzione devono ottimizzare i loro flussi di lavoro e continuare a fare di più, con meno. La produzione di contenuti, d'altra parte, è diventata più complessa a causa della carenza di componenti dovuta alle quarantene causate dal Covid e alla scelta di un approccio di lavoro ibrido.

Questi fattori, associati alla continua progressione verso la produzione integrata (IP), contribuiscono ad aumentare la domanda di hardware personalizzato e di soluzioni software altamente ottimizzate, soprattutto per quanto riguarda gli strumenti di produzione remota.

La produzione a distanza favorisce la velocità e l'efficienza

Negli ultimi anni, la necessità di avere troupe più efficienti e di creare contenuti a basso costo è aumentata e ha portato alla nascita di sistemi di produzione remoti e virtuali. Aziende come Canon e Sony puntano a migliorare le loro capacità di produzione virtuale e remota, in modo da poter affiancare troupe ridotte o addirittura operatori autonomi.

Consentire il controllo remoto del processo di produzione è diventato fondamentale non solo per aumentare l'efficienza nella post-produzione, ma anche durante le produzioni dal vivo. I sistemi cloud consentono ai team di lavorare e collaborare da remoto, in modo tale da ridurre la presenza di personale in loco e garantire una maggiore flessibilità nella realizzazione di svariate produzioni allo stesso tempo.

Le soluzioni remote aprono la strada alla collaborazione e alla scalabilità

Con la continua introduzione di nuove tecnologie e a causa della scarsità di professionisti altamente qualificati, la collaborazione tra tecnici video e audio di elevata specializzazione rappresenta un'altra grande sfida per l'industria dei media e dell'intrattenimento. Le soluzioni remote su cloud e on-premise consentono un approccio scalabile di talenti e risorse, che permette ai professionisti di collaborare senza problemi, indipendentemente dalla loro ubicazione. "Le soluzioni di accesso remoto sicure e dalle prestazioni elevate consentono ai professionisti della creatività di accedere alle loro workstation più potenti da qualsiasi dispositivo e piattaforma, ovunque si trovino." Ha dichiarato Alexander Draaijer - Amministratore delegato di Splashtop EMEA. "L'attuale panorama del settore media e intrattenimento impone alle aziende un ritmo di produzione incredibilmente elevato, nel rispetto dei più elevati standard di sicurezza e garantendo prestazioni di altissimo livello. Splashtop ha sviluppato soluzioni di accesso remoto sicure e ricche di funzionalità aggiuntive per i professionisti della produzione, in modo che questi possano creare e produrre da remoto, sfruttando la potenza dello streaming 4K a 60 fps."

La libertà di movimento si fonde con performance di altissimo livello

Le soluzioni remote e sicure di Splashtop consentono ai tecnici di produzione di utilizzare applicazioni software che richiedono ingenti risorse per l'editing video, lo sviluppo di giochi, il lip-syncing e il rendering grafico, con una connessione remota effettuata da qualsiasi luogo e con qualsiasi dispositivo. I professionisti della creatività possono utilizzare dispositivi di terze parti, ad esempio le tavolette Wacom, mentre operano in remoto, grazie al reindirizzamento USB. Inoltre, funzioni come il passthrough del microfono, l'uscita audio locale e remota e l'accesso programmato per i team e i freelance, consentono una collaborazione fluida e garantiscono una qualità ai massimi livelli.

Vuoi sapere come sfruttare Splashtop per migliorare la tua efficienza nella produzione in remoto?

Scopri le nostre soluzioni per i professionisti del settore media e intrattenimento e inizia oggi stesso la tua prova gratuita.

Iniziate subito la tua prova gratuita di Splashtop!
Non sono richiesti carte di credito o impegni per iniziare la prova gratuita.

Contenuto correlato

Banner di prova gratuito nella parte inferiore del blog